Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2015

AU CIEL DE PARIS 1

Immagine
Ha ricevuto un duro colpo al cuore … al cuore, si, perché il cuore di Parigi non è il Word Trade Center come a New York, i parigini non hanno il cuore nel portafogli, il cuore di Parigi è la sua voglia di ridere di tutto e di godersi la vita, e chi meglio di un settimanale di satira può incarnarlo, chi meglio di una rivista guidata da un direttore che lascia detto a sua moglie che alla sua morte (allora scherzava, non immaginava fosse così vicina) avrebbe voluto essere cremato e che gettasse le sue ceneri nel water, così avrebbe potuto guardarle il sedere tutti i giorni? Un po’ volgare come battuta, dite? Ne convengo (anche Cuore, che apprezzavo moltissimo, talvolta lo era), ma la sua volgarità non dovrebbe distoglierci dall’assoluta libertà con cui viene espressa, incurante persino del giudizio di “volgare”, e il suo potere dissacrante e dirompente persino su un argomento solenne come lo è la propria morte, intimo come la sessualità e che appartiene al pudore personale come le nostre …

AU CIEL DE PARIS 2

Immagine
La libertà, così come qualsiasi altro inalienabile diritto del cittadino, non può essere un principio, un presupposto, qualcosa di garantito a priori, nessuno può garantire per la mia libertà così come nessuno può garantire per me se non io stesso, la libertà è piuttosto una conquista del singolo individuo, qualcosa che si raggiunge (o non si raggiunge) con un percorso educativo, un percorso molto faticoso, perché da sempre un senso di smarrimento totale realizzare di essere davvero liberi. In realtà preferiamo definirci vittime delle circostanze, preferiamo delegare agli altri il senso stesso della nostra vita, preferiamo interrogare altri per sapere chi siamo e cosa dobbiamo fare e ogni volta che ci troviamo di fronte a qualcosa in cui tocca solo a noi decidere, siamo in crisi profonda e cerchiamo disperatamente un appiglio, un “aiutino” che ci dica cosa fare o che ci indichi cosa va fatto in questi casi. I padroni che in genere ci scegliamo sono le ideologie religiose, le “verità” sc…